Informazioni ai pazienti

Qui potete trovare notizie di carattere generico su patologie e trattamenti comuni.

CANTO E VOCE ARTISTICA

Lo studio rivolge speciale attenzione ai professionisti della voce (in particolare i cantanti) riservando loro un canale preferenziale nell’accesso allo studio nei momenti di urgenza (uno spettacolo a rischio per disfonia o disodia, un’audizione, ecc.) cercando di garantire la visita nel giro di 24-48 ore.

La visita è sempre completa e non limitata alla sola laringe, includendo gli apparati risuonatori (rinofaringe, fosse nasali, cavo orale, vocal tract) e la visita audiologica dal momento che molte problematiche della laringe possono in realtà dipendere da patologie extralaringee.
Il cantante può riferire fatica vocale, difficoltà nei passaggi di registro, nei piano, nel falsetto, in alcuni punti specifici della tessitura, riduzione dell’estensione, prolungamento dei tempi di recupero, voce soffiata o strozzata, dolore al collo ecc. e la visita deve potere identificare ogni possibile causa di disodia.
La laringoscopia a fibre ottiche flessibili o rigide viene effettuata con monitor ottenendo immagini ad alto ingrandimento ed estremamente nitide delle corde vocali. La visita viene registrata ottenendo un filmato archiviabile e vengono effettuate delle foto consegnate al paziente, per consentire eventuali controlli di situazioni da monitorare nel tempo.

La visita può richiedere l’ausilio della Stroboscopia che viene effettuata con una apposita strumentazione di cui è dotato lo studio che consiste nell’illuminare le corde vocali con lampi che “congelano”, similmente alla luce stroboscopia delle discoteche, ogni movimento compiuto dalle corde vocali rendendo quindi ben evidente l’onda mucosa che produce il suono e sue eventuali anomalie. Questa strumentazione è utile a studiare accuratamente il ciclo vibratorio cordale con tutti i suoi vari parametri e consente la diagnosi di lesioni, quali zone cicatriziali o di rigidità cordale non ben identificabili con altre apparecchiature.

Lo studio è inoltre dotato di software che consentono l’esecuzione della spettrografia e la valutazione della Frequenza Fondamentale (Fo) della voce del paziente, oltre a svariati altri parametri altamente specialistici (MDVP, Multispeech) utili sia per il professionista della voce che per il cantante.
Le condizioni che richiedono terapia medica vengono affrontate con l’accorgimento, laddove è possibile, di evitare terapie aggressive anche quindi usando l’omeopatia, la omotossicologia o la medicina naturale.

Nei cantanti con difficoltà vocali o che vogliono migliorare la qualità della voce, o la sua proiezione e portanza, in studio è possibile effettuare il Metodo Proel. Tale metodo consente di ottenere spiccati miglioramenti vocali mediante svariati esercizi di posture facilitanti che permettono di diminuire le tensioni a carico dei muscoli prelaringei e rendere dunque il suono più limpido, ricco di armonici e meglio proiettato. Nell’affrontare i problemi di disodia è sempre importante la collaborazione con il maestro di canto.

Chiama adesso per un appuntamento.
Oppure inviaci una e-mail e sarai richiamato prima possibile.